Service pro ADAO FRIULI SRL - Concerto Orchestra Cittą di Codroipo

Video Primo tempo del Concerto http://www.youtube.com/user/jusroman10?feature=mhsn

Video Secondo tempo del Concerto http://www.youtube.com/user/jusroman10?feature=mhsn#p/a/u/1/lXDr6D-YtF8

 

 

 

ARCHIVIO Messaggero Veneto

 

Disturbi alimentari, raccolti 8 mila euro

 

SAN VITO. Sono stati raccolti, grazie a un’iniziativa organizzata dai Lions club Medio Tagliamento e Udine duomo, 8 mila euro a favore dell’Adao (Associazione disturbi alimentari e obesità) Friuli. L’evento, patrocinato dai Comuni di San Vito, Codroipo, Casarsa e Udine, si è tenuto in un teatro Arrigoni gremito e ha visto sul palco l’orchestra a plettro Città di Codroipo, diretta da Fabrizio Furci.
L’Adao, insediata anche a San Vito, collabora con il locale centro disturbi alimentari dell’ospedale. «Con questa iniziativa – afferma Romano Jus, presidente del Lions Medio Tagliamento, che fa riferimento ai territori di San Vito e Codroipo – i due club hanno voluto segnalare l’impegno dell’Adao nel difendere i diritti fondamentali delle persone affette da disturbi del comportamento alimentare e delle loro famiglie, nonché sostenere la realizzazione di strutture nel territorio, come il centro residenziale per la riabilitazione dei disturbi alimentari di San Vito, di cui si è auspicata la prossima apertura nel palazzo Sinigaglia». Appelli che si susseguono ormai da anni, quelli per l’apertura di questa struttura di valenza regionale, in quanto i pazienti e i loro familiari sono costretti a rivolgersi, per ora, fuori regione. La messa in funzione di questo importante servizio è slittata di mesi: i lavori per adeguare la sede erano stati rallentati dalla scoperta di affreschi nel palazzo Sinigaglia. Resta poi da capire come verrà garantito l’organico.
Tornando alla serata all’Arrigoni, cui ha fatto da testimonial la pluricampionessa mondiale di pattinaggio Melissa Comin De Candido, gli 8 mila euro donati all’Adao, rappresentata dalla presidente Liliana Giust, sono stati in parte raccolti grazie al pubblico in sala. (a.s.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA
COMUNICATO STAMPA